A Walk on Appia Antica – Images from the Past caught with a Retinette IIB

001_RetinetteIIA_Kentmere025Walking along the Via Appia Antica, in Rome, it’s like taking a leap into the past. Nearby, the modern city with all its noise and its concrete while before our eyes they lie green fields, luxury villas half-hidden among the ancient trees and above all, to the sides of the old road (often with the original flooring), construction of the Roman era, statues, temples and votive plaques. That alone could be enough to bring the visitor back in time more than twenty centuries but, sometimes, you can do amazing meetings, which return a scenario worthy of those immortalized by landscape painters of the nineteenth century.

001_RetinetteIIA_Kentmere021

A few days ago, I went for a walkalong this famous and glorious road built by the Romans, and which linked the “Center of the World” with the port of Brindisi (Brundisium), a strategic connection point with Greece and the Middle-East. The so-called Queen of Roads  (Regina Viarum) is always fascinating to go and I had with me a beautiful Kodak Retinette IIB to test, loaded with Kentmere 100.

001_RetinetteIIA_Kentmere023

001_RetinetteIIA_Kentmere026

001_RetinetteIIA_Kentmere030

001_RetinetteIIA_Kentmere019

At the beginning of the walk, the first shots I have dedicated to the typical landscape, some characteristic aspects of the Appia, but until that point, nothing particularly original. Suddenly, a sound of bells caught my attention and soon after, some sheep have gone through the ancient stones … sure, see flocks of sheep in the Roman countryside is not an entirely unusual experience but, in that place It had a completely different flavor. But that’s not all: in fact, a little later, in the opposite direction to my appeared a numerous herd of goats (something much more unusual)! Lives up to the ruins of the famous “Villa dei Quintili”, the show took place in all its glory: on the one hand the august ruins, the other of the plumes of smoke coming from the fields, mixed with the dust raised by the flock and right in the middle of the street, dozens of goats running around on all sides, leaping, or stopping to graze the grass at the edges of the road. An absolutely bucolic idyll.

001_RetinetteIIA_Kentmere002

001_RetinetteIIA_Kentmere014

001_RetinetteIIA_Kentmere007

001_RetinetteIIA_Kentmere003

20160413_123841

I must thank the Retinette for doing well its duty, thus giving me the opportunity to carry with me the good memories. The meter  worked perfectly and the excellent Schneider Kreuznach Reomar 45 mm f/2.8 completed the job. A great help in focusing (being the Retinette without rangefinder) was the ingenious system that automatically returns the dept of field (DOF) scale on top of the lens, adapting it to the set aperture values. The Kentmere film also (developed with the Adox Fx39) made up to expectations by returning, with its wide tonal scale and with its yield typically “vintage”, the real feelings of that beautiful morning.

Note: no hood or filer were used.

(Versione Italiana)

Camminare lungo la via Appia Antica, a Roma, è come fare un tuffo nel passato. Poco distante, la città moderna con tutti suoi rumori ed il suo cemento, mentre davanti ai nostri occhi si stendono campi verdi, ville di lusso seminascoste tra gli alberi secolari e soprattutto, ai lati della vecchia strada (spesso con la pavimentazione originale), costruzioni di epoca romana, statue, tempietti votivi, lapidi. Già questo potrebbe bastare per riportare il visitatore indietro nel tempo di oltre venti secoli ma, a volte, è possibile fare sorprendenti incontri, che restituiscono uno scenario degno di quelli immortalati dai pittori vedutisti del secolo XIX.
Pochi giorni fa, mi sono avviato dunque su questa famosa e gloriosa arteria costruita dagli Antichi Romani e che congiungeva il “Centro del Mondo” con il porto di Brindisi (Brundisium), strategico punto di collegamento con la Grecia e l’Oriente. La cosiddetta Regina Viarum è sempre affascinante da percorrere ed io avevo con me una bella Kodak Retinette IIB da provare, caricata con un rullo di Kentmere 100. All’inizio della passeggiata, i primi scatti li ho dedicati al paesaggio tipico, ad alcuni aspetti caratteristici della via Appia ma, fino a quel punto, nulla di particolarmente originale. Ad un certo punto, un suono di campanacci ha attirato la mia attenzione e poco dopo, alcune pecore hanno attraversato le antiche pietre… certo, vedere greggi di pecore nell’agro romano non è un fenomeno del tutto insolito ma, in quel luogo aveva tutto un altro sapore. Ma non è tutto: poco dopo infatti, in direzione contraria alla mia è apparso un numerosissimo gregge di capre (cosa molto più insolita). Proprio all’altezza dei ruderi della famosa “Vila dei Quintili”, lo spettacolo si è svolto in tutto il suo splendore: da una parte le auguste rovine, dall’altra delle volute di fumo proveniente dai campi, mischiato con la polvere sollevata dal gregge e proprio in mezzo alla strada, centinaia di capre che correvano da tutte le parti, saltellanti, oppure che si fermavano a brucare l’erba ai bordi del selciato. Uno spettacolo assolutamente bucolico.
Devo ringraziare la Retinette per aver fatto pienamente il suo dovere, dandomi così la possibilità di portare con me quel bel ricordo. L’esposimetro ha funzionato perfettamente e l’ottimo Schneider Kreuznach reomar 45 mm f/2,8 ha fatto il resto. Di grande aiuto nella messa a fuoco (essendo le Retinette prive di telemetro) è stato l’ingegnoso sistema che riporta automaticamente sulla parte superiore dell’obiettivo la scala della profondità di campo, adeguandola ai valori di diaframmi impostati. Anche la pellicola Kentmere (sviluppata con l’Adox Fx39) ha reso all’altezza delle aspettative restituendo, con la sua ampia scala tonale e con la sua resa tipicamente un po’ “vintage”, le reali sensazioni di quella splendida mattinata.

Nota: non ho usato ne paraluce ne filtri.

Tech Data:

Camera: Kodak Retinette IIB – Film: Kentmere 100 – Developer: Adox FX39 – Scanner: Epson V550

Advertisements

2 thoughts on “A Walk on Appia Antica – Images from the Past caught with a Retinette IIB

    1. Thanks for your interest! I try to diversify locations to avoid being boring…. 😉 Luckily I live near Rome and have often something….”interesting” to show…. 😉 😉

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s